Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Cantando sull’acqua

Riflessioni naturalistiche fra lieder e mélodies 

Roberta FRAMEGLIA, Soprano
Maria ARGENTIERO, Pianoforte

Dott. Gianpiero NIEDDU, Medico Veterinario

“In un chiaro ruscelletto, guizzava lieta e svelta la trota capricciosa, veloce come una freccia.” Poco più in là un cigno “scivola sul bacino, come una slitta bianca, di nuvola in nuvola”.  Ma “come tenevo la mia canna di legno tesa, è venuto a posarcisi un martin pescatore”… e poi carpe, gamberi di fiume, meduse…

Nasce da queste immagini naturalistiche care a molti compositori, il progetto di un incontro originale fra due musiciste e un Medico Veterinario, che darà vita a riflessioni a tratti immaginifiche attraverso la musica e la poesia, a tratti più concrete con riflessioni sull’evoluzione delle specie e sull’interazione fra loro e con l’uomo.

Il percorso presentato partirà da scene di vita sul ruscello, che proseguiranno sul lago, per portare al fiume, che sfocerà poi nel mare.

Gli autori dei brani scelti spazieranno nel tempo, a partire da Schubert, passando da Fauré, fino al contemporaneo Copland, che a sua volta riprende antiche melodie folk americane.

PROGRAMMA (indicativo)

Sul ruscello

F. SCHUBERT    Die Forelle (La Trota)

G. FAURÉ           Au bord de l’eau (Sul bordo dell’acqua) 

Sul lago

A. COPLAND      Long time ago (Molto tempo fa) 

F. POULENC      La Carpe (La Carpa) 

M. RAVEL           Le Cygne (Il Cigno) 

                            Le Martin Pêcheur (Il Martin Pescatore)

Sul fiume

A. COPLAND      At the River (Sul fiume)                     

L. DUREY           L’Ecrevisse (Il Gambero di fiume)

Sul mare

F. SCHUBERT   Am Meer (Al mare)

F. POULENC      Le Dauphin (Il Delfino)                                                 

L. DUREY           Le Poulpe (Il Polpo)

                         La Méduse (La Medusa)

K. WEILL            My Ship (La mia nave)           

Maggio e il saggio di danza

dal blog "MusicaPopolieColori"

di Roberta Frameglia 

Da quando ho ricordo maggio è sempre stato il mese dei saggi di fine anno: a scuola, alle attività pomeridiane, ai corsi extrascolastici maggio è il mese degli incastri delle prove supplementari, dell’ansia da esibizione, della corsa allo studio di quello che non è pronto. Così quando ero bambina, così adesso che sono dall’altra parte, come principale causa di tanta ansia...

 (continua a leggere)

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.